Gli artisti selezionati saranno guidati da 6 tutor professionisti ognuno dei quali curerà una specifica area artistica.

Crispino Lanza
Design

Laurea magistrale in Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano, Facoltà di Architettura. Inizia la sua carriera nel 2004 in campo automotive come interaction designer e, successivamente, matura esperienze professionali come Sales & Marketing Manager in diversi Paesi e in diversi settori industriali. Dal 2011 è fondatore e Marketing Manager del network di artisti, designer e artigiani pugliesi denominato PRIMATO PUGLIESE, progetto vincitore del bando Principi Attivi.
Dal 2015 è socio fondatore della società MAS – Modern Apulian Style, progetto specializzato nel recupero e nella valorizzazione di immobili storici pugliesi, per il quale ha ricoperto il ruolo di International Business Development Manager.
Già docente in master internazionali IED, è membro di comitati scientifici di esperti per conto di Regione Puglia e Ministero dello Sviluppo Economico, coinvolti nella attuazione di molteplici progetti finalizzati alla promozione internazionale del sistema casa e dell’artigianato pugliese e alla diffusione della cultura del design sul territorio pugliese.
È attualmente docente a contratto presso il Politecnico di Bari nel corso di Laurea Magistrale in Industrial Design ed inoltre responsabile e coordinatore dei settori Architettura, Design, Comunicazione e Made in Italy, in qualità di membro del comitato direttivo del Distretto Puglia Creativa, realtà associativa che aggrega oltre 140 operatori del mondo della cultura e della creatività pugliese.

Michela Cerini
Video e foto

Mediatrice artistico culturale e videomaker. Utilizza le immagini e la narrazione visiva per raccontare il territorio e i processi di crescita e cambiamento, culturali e sociali, dando voce alle esperienze e rendendole visibili a tutti attraverso uno storytelling emozionale e artistico, comunicando attraverso le immagini la bellezza dei piccoli gesti.

Dopo una formazione storico artistica e un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione dello spettacolo dal vivo, inizia la sua ricerca nel territorio sentendo l’esigenza di raccontarlo. Collabora con varie reti teatrali, culturali e sociali.

Luigi D'Elia
Narrazione

Narratore, autore e costruttore di scene, conduce una delle ricerche più originali in Italia sul racconto della natura, attraverso una pratica del racconto diretta e senza intermediari con la natura e la sua materia. Ha raccontato in Italia, Svizzera, Spagna, Cile, Polonia, in italiano e in spagnolo. Ha all’attivo sei spettacoli e i suoi racconti hanno superato le 700 repliche. Ha vinto il PREMIO EOLO, il principale riconoscimento italiano per la ricerca nel teatro ragazzi, e per due volte il FESTIVAL FESTEBÀ di Ferrara.
Con il libro ASPETTANDO IL VENTO, pubblicato da BeccoGiallo, è stato finalista al PREMIO ANDERSEN di Letteratura per l’Infanzia. È autore di tre libri: LA GRANDE FORESTA (Titivillus Mostre Editoria 2012), ASPETTANDO IL VENTO (BeccoGiallo 2014), CAMMELLI A BARBIANA (Erasmo edizioni 2017). Dai suoi spettacoli sono nati eventi di attraversamento della natura, progetti d’arte pubblica, feste, progetti di forestazione partecipata. Il suo ultimo progetto artistico si chiama INTI, the landscape of the moving tales.

Mauro Lazzari e Laura Basco
Arte relazionale e paesaggio

Mauro Lazzari
Architetto e dottore di ricerca in Architettura; è uno dei fondatori del LUA (Laboratorio Urbano Aperto) che, a partire dal 2003, ha dato il via a un percorso di ricerca multidisciplinare che ha portato alla nascita, attraverso un processo di coinvolgimento della popolazione sul valore del paesaggio rurale, del Parco Agricolo Multifunzionale dei Paduli (candidato del MIBACT per l’edizione 2014-2015 del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa). È stato professore a contratto all’Università di Firenze. Nel 2007 ha co-fondato lo studio associato Metamor.

Laura Basco
Architetto e dottore di ricerca in Urbanistica e pianificazione territoriale e paesaggistica, dal 2011 è docente di Landscape Design AFAM, dal 2013 cura le attività in tema di arte ed architettura del paesaggio del Parco Agricolo Multifunzionale dei Paduli (Lecce), dal 2014 è tutor presso la Scuola del Terzo Paesaggio coordinata da Gilles Clément a Lecce, presiede il comitato scientifico della rassegna Land Art Campi Flegrei.
Partecipa a ricerche universitarie nei campi dell’urbanistica e della composizione urbana e del paesaggio.È autrice di testi ed articoli pubblicati su libri e riviste di carattere urbanistico ed architettonico a diffusione nazionale ed internazionale

Salvatore Tramacere
Performance

Il Teatro Koreja, Centro di produzione e sperimentazione teatrale, è attivo da oltre 30 anni, ha prodotto più di 40 spettacoli, circuitato in 45 Paesi del Mondo, vinto numerosi premi nazionali e internazionali. Stratificazione culturale, una nuova identità e marginalità sono i princìpi che definiscono Koreja. Salvatore Tramacere si è formato accanto a importanti personalità del teatro internazionale come Eugenio Barba, Iben Rasmussen, Pina Baush.

La pedagogia teatrale di Koreja si basa su quegli ambiti di intervento dove le teorie e le pratiche vengono immediatamente mescolate. Il percorso formativo proposto è un lavoro condiviso di crescita e approfondimento dei diversi linguaggi artistici, per dare strumenti d’interpretazione della realtà mediante il teatro. Lavorare sulla performance teatrale vuol dire eleborare un dialogo da restituire in forma artistica con i luoghi colpiti dalla Xylella, aplificandone e rielaborandone il messaggio. Le fasi di lavoro prevedono un processo di ricerca prima personale e poi di gruppo, sfruttando in maniera propositiva le diverse nazionalità e specificità artistiche dei partecipanti che saranno a loro volta autori della performance.

Sarah Ciracì
Arti visive

Artista e ricercatrice, nata a Grottaglie (TA), vive e lavora a Milano. Ha partecipato a numerose mostre collettive e personali in gallerie private e musei internazionali e le sue opere sono presenti in prestigiosi spazi artistici internazionali.

Nel 2004 ottiene il riconoscimento assegnato dal “New York Prize”, una borsa di studio alla Columbia University. Nel 2007 ha partecipato a una residenza d’artista presso l’ACAC, Aomori Contemporary Art Center, in Giappone. Dal 2009 è professore di video arte in un corso di regia alla NABA di Milano.